Progetto vincitore premio Silver: Casa passiva in Valle

Dati del progetto

Località: Martinet, Comune di Roisan (AO)
Destinazione d'uso: Residenziale
Committente: Privato
Tipologia: Nuovo edificio / impianto

Il progetto

Il progetto prevede la realizzazione di un piccolo edificio residenziale in frazione Martinet, Comune di Roisan (AO). L’edificio è disposto su due livelli: al piano seminterrato è presente l’autorimessa e alcuni spazi accessori, mentre al piano terreno trovano spazio i locali di abitazione. Il progetto inizia con un’analisi di sito e ha come obiettivo quello di massimizzare gli apporti energetici gratuiti. Principale elemento distintivo dell’edificio è stata l’integrazione edificio-impianto, che ha permesso di interconnettere i sistemi impiantistici tra di loro per una gestione ottimale e duratura nel tempo.
La particolare copertura curvilinea dell’edificio permette ai raggi solari di penetrare in casa durante il periodo invernale e di proteggere dal calore in eccesso durante la stagione estiva. Al fine di contenere lo spessore delle murature esterne, è stata progettata una struttura in X-lam, spessore 11 cm, con cappotto esterno in resina fenolica (λ=0,02 W/mK). Inoltre, per migliorare “artificiosamente” la capacità termica dell’involucro, è prevista l’installazione sul lato interno della muratura perimetrale e all’intradosso del solaio di pannelli in gesso contenenti pcm (con punto di liquefazione a temperature differenziate 23 e 26°C) per migliorare il comfort termo-igrometrico in tutte le stagioni.

Ecoabito Houses: lo studio


L'impianto nel dettaglio

Nel progetto è fondamentale l’integrazione tra edificio-impianto. Trattandosi di una casa passiva, la potenza termica fornita dall’impianto radiante a pavimento è minima, ma utile a creare un’uniformità di temperatura nei vari ambienti con esposizioni differenziate sia per il riscaldamento, sia per il raffrescamento. Il circuito radiante è collegato a una pompa di calore reversibile Vitocal 200-S da 3,8 kW A-7/W35. L'impianto integra l’unità VMC Vitovent 300-C (con recupero di calore e bypass) che rinnova l’aria ambiente e tiene sotto controllo l’umidità. Il servizio ACS è demandato a un bollitore in pompa di calore dedicato Vitocal 262-A. Il sistema è integrato con un campo solare termico costituito da 3 pannelli Vitosol 200-FM e un campo fotovoltaico con moduli Vitovolt da 5,6 kWp abbinato ad accumulo fotovoltaico da 6,4 kWh e riscaldatore antineve per massimizzare la produzione e l'autoconsumo di energia elettrica.
Completa la dotazione impiantistica un sistema di recupero del
calore dall’ACS proveniente dagli scarichi che risparmia fino al
66% del calore.

Casa passiva in Valle: l'impianto nel dettaglio

Casa passiva in Valle: tavola di progetto e schema

Tavola del progetto Casa passiva in Valle

Concorso di Idee
L'iniziativa di Viessmann che promuove ogni anno la progettazione innovativa ed efficiente

Viessmann Italia, forte sostenitrice della progettazione efficiente, sponsorizza ogni anno un Concorso di Idee che stimola i progettisti termotecnici a proporre soluzioni che si distinguono per la qualità progettuale globale, per i requisiti di efficienza energetica e sostenibilità economica ed ambientale sfruttando al meglio le innovazioni tecnologiche disponibili.

Concorso di Idee 2021
Decreto rilancio e comunità energetiche: nuove opportunità aprono nuove strade

Guardando al breve termine il decreto rilancio, con particolare riferimento al 110% e alla possibilità di accedere alla cessione del credito e allo sconto in fattura, ha dato nuova linfa vitale ad un settore che già di per sé ha avuto una forte evoluzione negli ultimi anni.
Guardando invece al medio-lungo termine l’implementazione della normativa inerente le CER (comunità di energia rinnovabile) ha segnato un punto di partenza importante in quella che sarà l’evoluzione del settore impiantistico ed al modo di interpretare l’approvvigionamento energetico dei prossimi lustri.
Il settore è sempre più multidisciplinare, multitecnologico e multisettore.