Cogenerazione per riscaldare e produrre contemporaneamente anche energia elettrica
 

Nell'attuale contesto di crescente aumento dei prezzi dell'elettricità, la produzione decentralizzata di energia elettrica sta acquisendo sempre maggiore importanza.
L'impianto di cogenerazione diviene così un complemento importante dell'impianto di riscaldamento.

Elevato rendimento energetico grazie alla cogenerazione

Durante la produzione di energia elettrica in una centrale si genera contemporaneamente anche calore, che spesso non viene utilizzato. Un impianto di cogenerazione è in grado di recuperare questo calore e utilizzarlo per il riscaldamento dell'edificio oppure per la produzione di acqua calda sanitaria.
In questo modo si raggiunge un rendimento complessivo molto più elevato rispetto alla generazione separata di elettricità e di calore e contemporaneamente si riducono significativamente le emissioni nocive per il clima e per l'ambiente.


882x496_XL_2-3Image_ProdElettrInCasaConviene.jpg

Produrre elettricità in casa è vantaggioso

Con la cogenerazione si può risparmiare fino al 40% di energia primaria, riducendo drasticamente le emissioni di CO2 a vantggio dell'ambiente.
Una maggiore indipendenza dall'aumento dei prezzi dell'energia elettrica è un altro plus di questa tecnologia innovativa. Con l'autoconsumo la spesa per l'energia elettrica si riduce di circa 1/3 rispetto al costo della fornitura abituale. Il resto della corrente che serve viene prelevata al solito prezzo.
 

bhkw-otto-motor-1-2.jpg

Cogeneratori a gas
 

Un cogeneratore alimentato a gas produce contemporaneamente calore ed energia elettrica. Con le sue caratteristiche, è progettato per impianti residenziali e attività commerciali. Per il riscaldamento, il cogeneratore opera solamente in parallelo ad una caldaia.
I dispositivi compatti Vitobloc 200 sono l'idea vincente per la produzione di calore e produzione elettrica decentrata: in unità relativamente piccole, al contempo si crea l'energia elettrica necessaria al proprio fabbisogno e il calore prodotto viene sfruttato al massimo riducendo al minimo le perdite per dispersione. La produzione di corrente elettrica in esubero può essere immessa nella rete pubblica utilizzando la forma dello scambio sul posto o del ritiro dedicato.