Nuovo Super Ecobonus al 110%: le soluzioni Viessmann per migliorare le prestazioni energetiche della propria abitazione sfruttando la nuova super detrazione

  • Ecobonus 110%: migliora la classe energetica della casa sfruttando la nuova percentuale di detrazione
  • Reintrodotti sconto in fattura e cessione del credito, per effettuare la riqualificazione senza costi 
  • Le soluzioni Viessmann consentono di rendere più efficiente la propria casa sfruttando l’Ecobonus 110%
  • A breve, il nuovo configuratore Viessmann permetterà di verificare facilmente quali interventi effettuare, utilizzando le tecnologie Viessmann, per accedere all’Ecobonus 110%

Verona, 18 giugno 2020Viessmann, tra le più importanti aziende attive nella produzione di soluzioni per il riscaldamento e la climatizzazione della casa e delle aziende, è in grado di fornire tutti gli elementi impiantistici richiesti per ottenere il nuovo super Ecobonus al 110%.

Le disposizioni del “Decreto Rilancio”, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio, rendono davvero vantaggiosi gli interventi di efficientamento energetico delle abitazioni: l’aliquota per l’ecobonus passa infatti al 110%, e la detrazione è ripartita in cinque anni anziché dieci.
Oltre a ciò, il Decreto introduce di nuovo lo sconto in fattura e la cessione del credito: una misura davvero incentivante, perché consente al privato di effettuare la riqualificazione senza anticipare nulla.

Gli interventi ammissibili alla maxi-detrazione necessitano di una condizione imprescindibile: il miglioramento di due classi energetiche dell’edificio oppure, ove questo non sia possibile per le caratteristiche dell’immobile, l’ottenimento della classe energetica più alta possibile. In entrambi i casi, il miglioramento della classe deve essere certificato attraverso la presentazione dell’Attestato di Prestazione Energetica (APE) ante e post operam.

Gli interventi che accedono direttamente all’Ecobonus 110%, definiti “trainanti”, sono l’isolamento termico dell’involucro edilizio tramite cappotto termico, con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda, e la sostituzione del vecchio impianto di riscaldamento con caldaie a condensazione classe A oppure pompa di calore (solo pompe di calore nel caso delle abitazioni unifamiliari), compresi gli impianti ibridi e geotermici.

Effettuando almeno uno degli interventi trainanti sopra descritti, si possono far rientrare nel perimetro del 110% anche tutti gli altri eventuali interventi di efficientamento energetico già previsti dal vecchio Ecobonus.

La gamma Viessmann comprende sia i componenti trainanti richiamati direttamente dal Decreto Rilancio, come le caldaie a condensazione, i sistemi ibridi o le pompe di calore, sia quelli abbinabili agli interventi trainanti, come i pannelli fotovoltaici e le colonnine di ricarica elettrica, i pannelli solari termici e i sistemi di ventilazione meccanica controllata (VMC).

Viessmann inoltre sta sviluppando un pratico configuratore, pensato principalmente per gli edifici unifamiliari, nel quale l’utente finale potrà inserire alcuni semplici dati sulla propria abitazione e scoprire quali interventi di efficienza energetica possono consentire di accedere al super Ecobonus 110%.
Il configuratore sarà a breve disponibile sul sito viessmann.it.

Prendendo in esame il caso di un edificio unifamiliare, la soluzione più idonea per una riqualificazione energetica nel rispetto del Super Ecobonus 110% è quella di prevedere l’installazione di una pompa di calore o di un sistema ibrido, eventualmente abbinato a un impianto fotovoltaico con accumulo. Il sistema ibrido, composto da caldaia e pompa di calore, potrà essere previsto, in sostituzione di impianti esistenti, nelle regioni con temperature esterne invernali più rigide.
Nella gamma Viessmann è disponibile la soluzione Vitocaldens 222-F per interno e la soluzione per esterno Vitocal 100-A Kit Compact Hybrid.
Nelle regioni centro-meridionali o in caso di edifici già mediamente isolati al centro nord (magari con impianto radiante a pavimento), l’ideale è l’installazione di una pompa di calore, da abbinare preferibilmente al fotovoltaico.
Tra le pompe di calore Viessmann, Vitocal 200-S vanta ottimi valori di prestazioni e di efficienza e una notevole silenziosità delle nuove unità esterne: le emissioni acustiche di soli 35 dB(A) a 3 metri di distanza ne rendono ideale l’installazione in contesti residenziali. Vitocal 100-A Kit Compact è invece la nuova pompa di calore totalmente da esterno, con box a incasso per la principale componentistica, che consente di risparmiare spazio dentro casa.

La soluzione ideale per ridurre ulteriormente i costi energetici è alimentare la pompa di calore o il sistema ibrido tramite l’impianto fotovoltaico. Grazie al nuovo Decreto Rilancio, ora anche l’installazione dell’impianto fotovoltaico accede all’Ecobonus 110%, purché effettuata in concomitanza con uno degli interventi definiti “trainanti”. Tra le proposte Viessmann più recenti in questo ambito vi sono il modulo Vitovolt 300 M-WA ad alta efficienza per le installazioni soprattetto con accumulo e l’elegante modulo Vitovolt 300 M-RA con tecnologia vetro-vetro, ideale per le installazioni su verande e pensiline.
Viessmann offre impianti fotovoltaici completi: accanto ai moduli, sono disponibili batterie di accumulo dell’energia elettrica autoprodotta, e colonnine di ricarica per l’auto elettrica, che rientrano nell’Ecobonus 110% a seguito di interventi “trainanti”.

Il Decreto Rilancio specifica che il super Ecobonus è previsto anche per i condomini che riqualificano l’impianto di riscaldamento centralizzato con pompe di calore o caldaie a condensazione in classe A.

Per un riscaldamento condominiale efficiente, Viessmann propone la gamma di caldaie a condensazione a gas Vitocrossal: le singole caldaie possono raggiungere una potenzialità fino a 1400 kW e possono essere installate in serie, riuscendo quindi a soddisfare anche le esigenze di complessi residenziali di grandi dimensioni.


Vitocal 100-A Kit Compact

Download immagine (JPG 332 KB)

Vitocal 100-A Kit Compact Hybrid

Download immagine (JPG 548 KB)