Utente Professionista

Viessmann Italia, 2021 da record

grazie alla gamma completa e al trend del mercato cresce di oltre il 70% rispetto al 2020

Viessmann Italia, 2021 da record

  • Per Viessmann Italia è stato un anno eccezionale: la stima di fatturato 2021 (calcolato alla data del 30 novembre e riferito alle 3 Divisioni residenziale, industriale ed elettrico) è pari a circa € 300 milioni contro € 177 milioni dello stesso periodo nel 2020.
  • Crescita straordinaria nonostante il difficile contesto 2021, dovuto al perdurare della pandemia e alla carenza di materie prime, che spesso non ha consentito di fronteggiare l’incremento della domanda.
  • Forte rimane sempre il commitment del Gruppo alla sostenibilità. A tale proposito, nel suo intervento alla COP26 di Glasgow lo scorso 8 novembre, Maximilian Viessmann (CEO del Gruppo dal 1 gennaio 2022) ha evidenziato che riqualificazione del patrimonio edilizio e fonti energetiche rinnovabili, tra cui l’idrogeno, sono importanti leve per raggiungere gli obiettivi climatici internazionali.

Verona, 15 dicembre 2021 - Viessmann Italia, produttore leader di soluzioni per il riscaldamento, la climatizzazione e il fotovoltaico per tutti gli spazi abitativi, conferma il proprio successo anche in periodi socio-economici difficili e porta a consolidamento i propri risultati finanziari, con prestazioni davvero eccezionali. L’azienda, infatti indica una proiezione al 31 dicembre di circa € 300 milioni di fatturato contro i € 177 milioni dello stesso periodo 2020, con una crescita di oltre il 70% rispetto all’anno precedente. Straordinaria quest'anno la performance dell'intero Gruppo Viessmann, che, per questo motivo, assegnerà un "Thank you bonus" straordinario di fine anno a tutti i 12.750 collaboratori nel mondo.

In Italia, a contribuire a questi ottimi risultati sono state anche le agevolazioni fiscali attuate dal Governo, che hanno dato nuova linfa a tutto il settore dell’edilizia e delle opere di efficientamento energetico nel nostro Paese. Bonus casa, Ecobonus e Superbonus hanno consentito alle famiglie italiane di investire nell’efficienza energetica rinnovando gli impianti di riscaldamento e climatizzazione in abitazioni singole, sia prime che seconde case, così come di condomini.

Viessmann Italia, da parte sua, ha messo a disposizione dei propri installatori Partner per l’Efficienza Energetica gli strumenti finanziari a supporto dello sconto in fattura e della cessione del credito, introdotti dal Decreto Rilancio nel 2020: acquisendo il credito fiscale dei propri clienti, ha consentito loro di offrire con serenità queste forme di incentivazione ai propri clienti. L’iniziativa è stata promossa da Viessmann per tutto il 2021 con un’intensa campagna di comunicazione, veicolata su vari canali B2C (radio, affissioni, inserzioni sui principali quotidiani nazionali), nonché, tra settembre e ottobre, con un tour di 18 tappe del truck attrezzato di Viessmann: nel corso di questo roadshow e di altri 21 eventi organizzati parallelamente, l’azienda ha incontrato oltre 1700 installatori e tanti comuni cittadini interessati al tema dell’efficienza energetica.

Indubbiamente il biennio 2020/2021 è stato un periodo molto difficile e complicato sia per la pandemia, sia per una richiesta eccezionale di materiali che spesso è complesso reperire. In questo delicato momento storico le materie prime scarseggiano e provocano ritardi nella disponibilità dei prodotti. L’azienda si è adoperata al meglio per risolvere questa delicata situazione, rimanendo al fianco dei propri clienti installatori e partner commerciali in un atteggiamento di massima trasparenza, in linea con i valori del Gruppo.

Nonostante le difficoltà, il Gruppo continua a investire nella ricerca di soluzioni innovative, in grado di assicurare benessere e drastica riduzione dell’impatto sull’ambiente. Come ha ribadito Max Viessmann, CEO del Gruppo dal 2022, nel suo recente intervento alla COP26 di Glasgow, la mission dell’azienda ieri come oggi è di contribuire, con le proprie soluzioni tecnologiche, a plasmare gli spazi abitativi delle generazioni future. La riqualificazione energetica degli edifici può dare un contributo enorme in termini di riduzione delle emissioni di CO2 e Viessmann si pone come protagonista della transizione energetica, promuovendo soluzioni innovative e il passaggio a fonti di energia sostenibili. Proprio in occasione di COP26 ha annunciato la prima serie di caldaie a condensazione con funzionamento esclusivamente a idrogeno: sebbene si tratti ancora di prototipi, queste soluzioni ci offrono già la prospettiva di un futuro a emissioni zero.

Per Viessmann Italia, la ripartenza nel 2022 si concretizza con appuntamenti importanti: dall’8 all’11 marzo, l’azienda sarà presente a MCE, una delle fiere internazionali più rilevanti per il settore della termoidraulica, con uno stand di 1000 m2 e un’esposizione completa di soluzioni efficienti ed innovative. Grande attesa per il lancio della nuova gamma di pompe di calore Vitocal, con prestazioni superiori in termini di rendimento, silenziosità e rispetto per l’ambiente, così come per le novità nell’ambito dei climatizzatori, dei complementi d’impianto e delle soluzioni per applicazioni commerciali e industriali.

Download