Un edificio a basso consumo energetico e dotato di tutti i comfort

Dati del progetto

Località: Medicina (BO)
Destinazione d'uso: Residenziale
Committente: Privato
Tipologia: Riqualificazione

Il progetto

Il progetto prevede la demolizione e la ricostruzione di una villetta, originaria degli anni ’50, a Medicina, in provincia di Bologna. La nuova costruzione è articolata su 2 piani fuori terra ed è pensata per una famiglia con in aggiunta un altro ambiente a scopo abitativo.

Il progetto nasce dalla volontà di realizzare un edificio residenziale a basso consumo energetico e dotato di tutti i comfort a tutela della salute degli abitanti e responsabile verso la salvaguardia dell’ambiente esterno.

L’involucro è costituito da una struttura in legno platform frame isolata con 20 cm di lana di roccia e strato interno ed esterno in lana di legno mineralizzata al fine di migliorare l’inerzia termica. La copertura è stata isolata utilizzando 20 cm di lana di roccia. Su tutte le aperture sono installati dei frangisole.

Il raffrescamento è affidato al pavimento radiante con deumidificazione integrata nella ventilzione meccanica controllata. Si prevede l’ottimizzazione dell’autoconsumo del fotovoltaico con la pompa di calore e l’elevata inerzia del pavimento radiante.

La costruzione ha rispettato le normative energetiche regionali per nuova costruzione (demolizione e ricostruzione) e risulta essere quindi un edifico in Classe A4 ad energia quasi zero.

viessmann_concorso_di_idee_2019_ricostruzione_villetta_in_legno_medicina_bologna_studio.jpg

Sfoglia la gallery fotografica


L'impianto nel dettaglio

Il progetto prevede l'adozione di un impianto di riscaldamento e raffrescamento costituito da un sistema radiante a pavimento della gamma Vitoset.

A integrazione dell'impianto radiante, è previsto un impianto di ventilazione meccanica controllata Viessmann HRI 400 avente le funzioni sia di garantire il corretto ricambio d'aria sia di deumidificare gli ambienti durante la stagione estiva, evitando formazione di condensa superficiale.

La regolazione delle condizioni ambientali è affidata alla regolazione Viessmann con pannello touch screen. È prevista la produzione combinata di energia termica per riscaldamento/raffrescamento e acqua calda sanitaria da parte della pompa di calore Vitocal 200-S. La pompa di calore alimenta un serbatoio di accumulo bivalente Solarcell WPU che garantisce sia la produzione di acqua calda sanitaria sia il corretto volano termico all'impianto necessario per ottimizzare il funzionamento della pompa di calore.

Il fabbisogno di energia elettrica è in gran parte coperto dalla produzione garantita dall'impianto fotovoltaico Vitovolt posto sul tetto, soprattutto durante la stagione estiva.

L'impianto garantisce la copertura del 79% dell'energia per la produzione di acqua calda sanitaria e il 74% dell'energia complessiva da fonti rinnovabili.

Ricostruzione villetta in legno: l'impianto nel dettaglio

Ricostruzione villetta in legno: tavola di progetto

Tavola di progetto: Ricostruzione villetta in legno

Concorso di Idee
L'iniziativa di Viessmann che promuove ogni anno la progettazione innovativa ed efficiente

Viessmann Italia, forte sostenitrice della progettazione efficiente, sponsorizza ogni anno un Concorso di Idee che stimola i progettisti termotecnici a proporre soluzioni che si distinguono per la qualità progettuale globale, per i requisiti di efficienza energetica e sostenibilità economica ed ambientale sfruttando al meglio le innovazioni tecnologiche disponibili.

Concorso di Idee 2020
Into a new decade: flessibilità e indipendenza energetica

L‘edizione del Concorso di Idee Viessmann 2020 è, oltre che la prima edizione del nuovo decennio, anche l‘undicesima edizione di un‘iniziativa nata nel 2010.

Un'iniziativa che anno dopo anno, edizione dopo edizione, ha evidenziato come il settore sia in rapidissima evoluzione, diventando sempre più multidisciplinare, multitecnologico e multisettore. Basti pensare a come stiamo iniziando a rivedere le politiche di approvvigionamento e autoproduzione di energia in funzione dei sistemi di mobilità che stanno prendendo piede.