Riqualificazione energetica di un edificio a Campiglia Marittima

Dati del progetto

Località: Campiglia Marittima (LI)
Destinazione d'uso: Residenziale
Committente: Privato
Tipologia: Nuovo edificio / impianto

Il progetto

Il progetto nasce dalla volontà della committenza di realizzare un edificio residenziale a basso consumo energetico derivante dalla demolizione di un edificio rurale.

Il nuovo fabbricato sarà costituito da un piano fuori terra suddiviso in una zona notte, una zona giorno adiacente a una serra solare (creata con lo scopo di migliorare le prestazioni termiche dell’edificio) e una zona che ospiterà i locali accessori.

La struttura portante sarà in legno Xlam; l’involucro edilizio sarà di tipo stratificato a secco, con lastre interne in gesso e strati isolanti sia interni alla parete che esterni. La copertura
sarà in parte a doppia e in parte ad unica falda, con manto in coppo e tegola in laterizio, lattonerie in rame e tetto ventilato.

L’involucro è progettato per garantire un ottimo isolamento termico invernale e un elevato sfasamento termico nel periodo estivo, al fine di assicurare un buon livello di comfort interno in ogni stagione dell’anno.

Alcuni infissi saranno dotati esternamente di pannelli schermanti in lamiera microforata comandati elettronicamente da sonde pirometriche. Non essendo presente la rete fognaria pubblica, le acque di scarico saranno trattate e parzialmente recuperate per uso irriguo così come gran parte delle acque meteoriche provenienti dalle coperture, che saranno recuperate per usi non potabili.

viessmann_concorso_di_idee_2019_edificio_unifamiliare_campiglia_marittima_livorno_studio.jpg


L'impianto nel dettaglio

L’applicazione si presta a un impianto ad espansione diretta aria/aria multiterminale (sia a parete che a pavimento) modello Vitoclima 300-S.

L’acqua calda sanitaria sarà prodotta da un impianto solare termico Vitosol 100-FM dotato di tecnologia antistagnazione Therm Protect integrato da scaldacqua a pompa di calore Vitocal 060-A ubicato nel locale tecnico.

Con il fine di incrementare l’autarchia elettrica della struttura sulla copertura sarà istallato un impianto fotovoltaico Vitovolt di potenza nominale 5,4 kW composto da pannelli piani adiacenti alla falda rivolta a sud-ovest; questo sarà dotato di batterie di accumulo, ciò per rendere possibile l’implementazione di logiche di tipo peak shaving/time shift.

La rispondenza del progetto dal punto di vista energetico è determinata da fattori di calcolo che definiscono l’intervento come “edificio ad energia quasi zero”, mentre dal punto di vista ambientale sono stati messi in atto criteri e strategie rispondenti alle indicazioni delle linee guida edilizia sostenibile della legge regionale Toscana n.65/2014.

Edificio Unifamiliare: impianto nel dettaglio

Edificio Unifamiliare: tavola di progetto

Edificio unifamiliare: tavola progetto

Concorso di Idee
L'iniziativa di Viessmann che promuove ogni anno la progettazione innovativa ed efficiente

Viessmann Italia, forte sostenitrice della progettazione efficiente, sponsorizza ogni anno un Concorso di Idee che stimola i progettisti termotecnici a proporre soluzioni che si distinguono per la qualità progettuale globale, per i requisiti di efficienza energetica e sostenibilità economica ed ambientale sfruttando al meglio le innovazioni tecnologiche disponibili.

Concorso di Idee 2020
Into a new decade: flessibilità e indipendenza energetica

L‘edizione del Concorso di Idee Viessmann 2020 è, oltre che la prima edizione del nuovo decennio, anche l‘undicesima edizione di un‘iniziativa nata nel 2010.

Un'iniziativa che anno dopo anno, edizione dopo edizione, ha evidenziato come il settore sia in rapidissima evoluzione, diventando sempre più multidisciplinare, multitecnologico e multisettore. Basti pensare a come stiamo iniziando a rivedere le politiche di approvvigionamento e autoproduzione di energia in funzione dei sistemi di mobilità che stanno prendendo piede.