Una villa plurifamiliare in grado di ridurre il suo impatto ambientale

Dati del progetto

Località: Brembate (BG)
Destinazione d'uso: Residenziale
Committente: Privato
Tipologia: Nuovo edificio / impianto

Il progetto

Realizzazione di una villa plurifamiliare per quattro nuclei familiari. Il suo posizionamento ai limiti di una cava recuperata ha richiesto la pianificazione di una soluzione che permettesse di adattarsi al contesto con il minore impatto ambientale possibile.

La sua forma, a ferro di cavallo intorno a una piscina, ha permesso di massimizzare gli apporti solari nella fase invernale, mentre gli sporti hanno permesso di ridurli nella fase estiva. Il verde e la piscina fungono da mitigatori della temperatura e da schermatura. 

La progettazione energetica ha previsto la realizzazione di un doppio isolamento, interno ed esterno alle pareti, in modo da permettere la massima correzione dei ponti termici e di ottimizzare le prestazioni termiche e acustiche.

Per la coibentazione delle pareti in termolaterizio, è stato progettato un doppio isolamento: esterno da 16 cm e interno da 5-10 cm entrambe in lana di vetro con 80% di materiale riciclato e bassi VOC.

L’abitazione rispetta tutti i requisiti per essere definita NZEB (normativa Regione Lombardia) ed è classificata in Classe A4.

viessmann_concorso_di_idee_2019_riqualificazione_energetica_villa_plurifamiliare_bremate_bergamo_studio.jpg

Sfoglia la gallery fotografica


L'impianto nel dettaglio

Dal punto di vista termotecnico per il progetto della nuova villa plurifamiliare è stato previsto un impianto con due pompe di calore Vitocal 200-S in serie per massimizzarne la resa con basse richieste termiche con emissione mediante pannelli radianti a pavimento e deumidificazione.

Le pompe di calore alimentano un serbatoio inerziale Solarcell SPCF H/C 300, mentre la produzione di acqua calda sanitaria è affidata a un bollitore Solarcell Max 500.

L’impianto prevede anche una ventilazione meccanica Vitovent 300-W a doppio flusso ad alto rendimento, un impianto fotovoltaico in copertura e una regolazione domotica delle temperature e dei carichi.

La progettazione dell’edificio ha rispettato i requisiti fissati dall’allegato energetico al regolamento edilizio. Gli impianti sono stati studiati in modo da avere la massima efficienza energetica, con particolare attenzione all’integrazione con il sistema domotico per la termoregolazione e per sfruttare al massimo il contributo fotovoltaico privilegiando l’energia prodotta in loco e accumulando l’eccedenza di produzione sotto forma di calore.

Villa Plurifamiliare: l'impianto nel dettaglio

Villa Plurifamiliare: tavola di progetto

Villa Plurifamiliare: tavola di progetto

Concorso di Idee
L'iniziativa di Viessmann che promuove ogni anno la progettazione innovativa ed efficiente

Viessmann Italia, forte sostenitrice della progettazione efficiente, sponsorizza ogni anno un Concorso di Idee che stimola i progettisti termotecnici a proporre soluzioni che si distinguono per la qualità progettuale globale, per i requisiti di efficienza energetica e sostenibilità economica ed ambientale sfruttando al meglio le innovazioni tecnologiche disponibili.

Concorso di Idee 2020
Into a new decade: flessibilità e indipendenza energetica

L‘edizione del Concorso di Idee Viessmann 2020 è, oltre che la prima edizione del nuovo decennio, anche l‘undicesima edizione di un‘iniziativa nata nel 2010.

Un'iniziativa che anno dopo anno, edizione dopo edizione, ha evidenziato come il settore sia in rapidissima evoluzione, diventando sempre più multidisciplinare, multitecnologico e multisettore. Basti pensare a come stiamo iniziando a rivedere le politiche di approvvigionamento e autoproduzione di energia in funzione dei sistemi di mobilità che stanno prendendo piede.