Una villa unifamiliare che ricorda il precedente fabbricato anni ‘60

Dati del progetto

Località: Treviglio (BG)
Destinazione d'uso: Residenziale
Committente: Privato
Tipologia: Nuovo edificio / impianto

Il progetto

Il progetto della villa unifamiliare, costituita da un piano seminterrato e uno rialzato, mantiene sagoma e volume del precedente fabbricato degli anni ‘60 di proprietà dello stesso progettista.

La volontà era quella di realizzare un immobile moderno, antisismico, minimalista, ma al tempo stesso con una forte impronta architettonica, ad alta efficienza energetica, in linea con i principali standard di casa passiva in cui l’unica fonte di energia utilizzata fosse quella elettrica.

Particolare attenzione è stata prestata alla costruzione di un involucro innovativo, caratterizzato dalla presenza di EPS sia sulla superficie interna che esterna, con interposto getto di calcestruzzo.

La schermatura solare dell’edificio è garantita dalla progettazione di un rivestimento in lamiera di acciaio corten tagliato a laser secondo il particolare motivo ad “albero” e di un pergolato rivestito da elementi vegetali nella zona del terrazzo.

Il sistema garantisce la totale eliminazione di ponti termici e, unitamente alla scelta di serramenti a bassa trasmittanza, consente di raggiungere un indice prestazionale di 10 kWh/m2 (Classe energetica Casa Clima Gold).

viessmann_concorso_di_idee_2019_riqualificazione_energetica_villa_unifamiliare_treviglio_bergamo_studio.jpg

Sfoglia la gallery fotografica


L'impianto nel dettaglio

Oltre alla tecnica costruttiva impiegata per la realizzazione del nuovo edificio, che ha consentito un’importante riduzione dei tempi e costi di costruzione, le soluzioni innovative dell’intervento vanno ricercate nel progetto impiantistico che prevede la realizzazione di ventilazione meccanica controllata con deumidificazione mediante due HRI 300 di nuova generazione con relativa centralina di regolazione e l’installazione, oltre all’impianto fotovoltaico Vitovolt con potenza 4.5 KW, di una batteria d’accumulo 7KW/h per ottenere la maggiore autonomia elettrica.

Nel progetto è stato inoltre inserito un impianto di riscaldamento/raffrescamento a pavimento, una pompa di calore Vitocal 200-S e pannelli solari termici Vitosol 200-FM.

Il progetto soddisfa ampiamente i requisiti normativi previsti dal Dlg 28/2011 sulle energie rinnovabili: il 93% di energia per produzione di acqua calda sanotaria e l’87% dell’energia totale necessaria provengono da fonti rinnovabili.

Villa Unifamiliare: l'impianto nel dettaglio

Villa Unifamilare: tavola di progetto

Villa Unifamilare: tavola di progetto

Concorso di Idee
L'iniziativa di Viessmann che promuove ogni anno la progettazione innovativa ed efficiente

Viessmann Italia, forte sostenitrice della progettazione efficiente, sponsorizza ogni anno un Concorso di Idee che stimola i progettisti termotecnici a proporre soluzioni che si distinguono per la qualità progettuale globale, per i requisiti di efficienza energetica e sostenibilità economica ed ambientale sfruttando al meglio le innovazioni tecnologiche disponibili.

Concorso di Idee 2020
Into a new decade: flessibilità e indipendenza energetica

L‘edizione del Concorso di Idee Viessmann 2020 è, oltre che la prima edizione del nuovo decennio, anche l‘undicesima edizione di un‘iniziativa nata nel 2010.

Un'iniziativa che anno dopo anno, edizione dopo edizione, ha evidenziato come il settore sia in rapidissima evoluzione, diventando sempre più multidisciplinare, multitecnologico e multisettore. Basti pensare a come stiamo iniziando a rivedere le politiche di approvvigionamento e autoproduzione di energia in funzione dei sistemi di mobilità che stanno prendendo piede.