Progetto Gold: Recupero ed ampliamento di edificio residenziale

Progetto vincitore del premio speciale VMC

Dati del progetto

Località: Ala (TN)
Destinazione d'uso: Residenziale
Committente: Privato
Tipologia: Riqualificazione di un edificio / impianto

Il progetto

L’intervento prevederà la riqualificazione e l’ampliamento di un edificio residenziale sito ad Ala, nella provincia autonoma di Trento, con recupero della soffitta esistente, situata al primo piano. Ciò permetterà di aggiungere una nuova unità abitativa collegata direttamente  al nuovo impianto centralizzato. L'opera propone un chiaro intento progettuale di sopraelevazione e ampliamento dell'edificio, mirando a una riqualificazione globale sia da un punto di vista architettonico sia energetico.

La sopraelevazione sarà realizzata con struttura in legno Xlam, assicurando così sia l’aspetto statico dell’intero edificio sia il massimo isolamento termico. In generale, tutto l'involucro dell'edificio sarà migliorato energeticamente con la posa di un cappotto termico in fibra di legno da 16 cm, il quale permetterà di raggiungere un maggior comfort interno a tutela della salute degli abitanti. La riqualificazione dell’edificio verrà migliorata anche grazie alla sostituzione dei serramenti con nuovi ad alte prestazioni termiche (Uw < 1,3). Internamente, i piani seminterrato e rialzato non saranno oggetto di particolari interventi, ma solo di qualche piccolo lavoro minore.

Ai sensi del D.Lgs. nr. 28 del 03/03/2011, l’intervento non rientra nella tipologia di edifici nuovi o edifici sottoposti a ristrutturazioni rilevanti, quindi non sarà sottoposto all’obbligo di produzione di energia da fonte rinnovabile, nè termica nè elettrica.

La classe energetica dell’intero edificio altermine dei lavori (2 unità immobiliari conimpianto centralizzato) è A+ (29,88 kWh/m2 anno) secondo la normativa provinciale (Provincia Autonoma di Trento), e A4 (29,54kWh/m2 anno) secondo la normativa nazionale.

Il commento della giuria

"Questo progetto è vincitore del premio speciale come miglior progetto con sistema di ventilazione meccanica controllata abbinata a pompa di calore. Unitamente alla ricerca di soluzioni per il raggiungimento di un’elevata "efficienza energetica - e questo progetto ne contiene diverse - creare spazi in cui vivere di maggior qualità deve essere un must per gli operatori del settore. I sistemi di VMC aderiscono perfettamente a questo concetto potendo garantire condizioni termoigrometriche controllate e quindi ambienti con standard più elevati."

Ecoabito Houses: vincitore del Premio Speciale E-Mobility

Sfoglia la gallery fotografica


L'impianto nel dettaglio

Il progetto prevede l’installazione di un impianto termico centralizzato per il riscaldamento dell'intero edificio e il raffrescamento della nuova unità immobiliare mediante sistema ibrido. Nello specifico, si andrà a installare un sistema ad alta efficienza energetica di generazione ibrido caldaia a condensazione Vitodens 200-W con pompa di calore Vitocal 200-S per la produzione di acqua calda sanitaria, un impianto solare termico Vitosol 200-FM posto in copertura, un impianto solare fotovoltaico Vitovolt 300-M, e infine un sistema di ventilazione meccanica controllata Vitovent 200-C con recuperatore, posizionato in controsoffitto con collegamento alle bocchette di immissione/estrazione mediante canali.

Il progetto prevede anche l’installazione di un sistema radiante a pavimento per riscaldamento e raffrescamento dell’appartamento sito al primo piano con tecnologia di deumidificazione.

Recupero ed ampliamento di edificio residenziale: l'impianto nel dettaglio

Recupero ed ampliamento di edificio residenziale: tavola di progetto

Tavola del progetto Recupero ed ampliamento di edificio residenziale

Concorso di Idee
L'iniziativa di Viessmann che promuove ogni anno la progettazione innovativa ed efficiente

Viessmann Italia, forte sostenitrice della progettazione efficiente, sponsorizza ogni anno un Concorso di Idee che stimola i progettisti termotecnici a proporre soluzioni che si distinguono per la qualità progettuale globale, per i requisiti di efficienza energetica e sostenibilità economica ed ambientale sfruttando al meglio le innovazioni tecnologiche disponibili.

Concorso di Idee 2021
Decreto rilancio e comunità energetiche: nuove opportunità aprono nuove strade

Guardando al breve termine il decreto rilancio, con particolare riferimento al 110% e alla possibilità di accedere alla cessione del credito e allo sconto in fattura, ha dato nuova linfa vitale ad un settore che già di per sé ha avuto una forte evoluzione negli ultimi anni.
Guardando invece al medio-lungo termine l’implementazione della normativa inerente le CER (comunità di energia rinnovabile) ha segnato un punto di partenza importante in quella che sarà l’evoluzione del settore impiantistico ed al modo di interpretare l’approvvigionamento energetico dei prossimi lustri.
Il settore è sempre più multidisciplinare, multitecnologico e multisettore.