Riqualificazione energetica con caldaia a biomassa per la RSA immersa nel verde del Cilento

Tipologia di intervento: riqualificazione centrale termica

Progettazione: Studio Tecnico Ing. Lorenzo Guariniello

Prodotti Viessmann: caldaia a biomassa Vitoflex 300-FSB

 

La Clinica Cobellis a Vallo della Lucania, in provincia di Salerno, è una struttura ospedaliera situata nel verde del parco Nazionale del Cilento. Ospita più di 200 pazienti e si sviluppa su una superficie di quasi 3 ettari.

Presso la Clinica Cobellis era presente una centrale termica alimentata a gasolio e una centrale frigorifera alimentata da un impianto fotovoltaico. Con il tempo però è emersa la necessità di cambiare la fonte di energia primaria, il gasolio, poiché scarsamente reperibile in zona. Si è optato così per un impianto che, collegato a quello esistente, potesse produrre acqua calda sfruttando la biomassa legnosa. La scelta si è orientata verso la caldaia a legna automatica con camera di combustione a griglia mobile Viessmann Vitoflex 300-FSB, dalla potenza termica complessiva di 500kW.

L’impianto a biomassa è stato progettato con l’obiettivo di ridurre i costi di riscaldamento, un tempo fortemente condizionati dall’utilizzo del gasolio. Il progetto è stato anche approvato e autorizzato dall’Ente Parco grazie al suo scarso impatto ambientale e il rientro dell’investimento è stato stimato in circa tre anni.


Sfoglia le immagini!


Riqualificazione energetica con una caldaia a biomassa

L'impianto nel dettaglio - Caldaia a legna Vitoflex 300-FSB

La Clinica Cobellis ha installato una caldaia a legna automatica con camera di combustione a griglia mobile Vitoflex 300-FSB da 500kW, che ha permesso alla struttura di ridurre i costi relativi all’approvvigionamento del metano. Le dispersioni termiche sono ridotte al minimo grazie al completo isolamento, così come le emissioni di ossido di azoto.

Dalla fine del 2020 Viessmann ha siglato un importante accordo di collaborazione per la gamma dei prodotti a biomassa con Schmid AG.