Nuovi pannelli fotovoltaici Vitovolt 300 M-WA: energia alla massima potenza grazie alla nuova tecnologia shingle interconnection

 

I vantaggi in sintesi:

  • Tecnologia costruttiva "shingle interconnection"
  • Rendimento fino a 350Wp
  • Maggiore potenza fino a +25% rispetto ai moduli tradizionali
  • Migliore resa in caso sia di ombreggiamento che di temperature elevate 
  • Riduzione dello spazio e dei costi di installazione
  • Garanzia prodotto 12 anni
  • Garanzia di decadimento lineare fino al 25° anno: 80% potenza nominale ancora dopo 25 anni

Shingle interconnection: maggiore potenza rispetto a un modulo tradizionale

I nuovi pannelli fotovoltaici monocristallini Vitovolt 300 M-WA raggiungono potenze superiori rispetto ai moduli tradizionali grazie all'innovativa tecnologia costruttiva shingle interconnection. Questa tecnologia è caratterizzata da un nuovo metodo di taglio e di saldatura delle celle fotovoltaiche sul pannello, che permette di ridurre lo spazio inattivo tra le celle.

Ma come funziona nel dettaglio?

Nei moduli tradizionali le celle vengono saldate utilizzando i busbar. Nei pannelli fotovoltaici Vitovolt 300 M-WA invece le celle vengono leggermente sovrapposte l'una sull'altra, un po' come le tegole sui tetti, creando fra le stesse, nella parte inferiore, il punto di saldatura necessario al passaggio della corrente. In questo modo la cella viene utilizzata per tutta la sua superficie, senza perdere la parte oscurata dai busbar.

Il risultato è una potenza superiore anche del 25% rispetto ai moduli tradizionali.

Inoltre le celle shingle hanno una superficie di 5 volte inferiore rispetto alle celle di un modulo standard. Questo aspetto permette una maggior risposta del pannello in caso di ombreggiamento sia diffuso a causa di nuvole, sia localizzato a causa di sporcizia depositata nel corso del tempo. Ma non solo! Le minori correnti in gioco grazie a questa modularità offrono la possibilità di minimizzare gli eventuali effetti di hot spot.

viessmann_tecnologia_pannello_fotovoltaico_vitovolt_300_m_wa.jpg
viessmann_schema_variare_temperatura_modulo_fotovoltaico_vitovolt_300_M_WA.png

Elevata resa con alte temperature

Nel nuovo pannello fotovoltaico Vitovolt 300 M-WA tutti i componenti costruttivi sono stati studiati per attenuare la perdita di potenza all'innalzarsi della temperatura ambientale, proprietà dipendente dall'effetto fotoelettrico.

Il pannello fotovoltaico monocristallino ad alta potenza Vitovolt 300 M-WA lavora normalmente a temperature inferiori di 3°C, pertanto il rendimento è maggiore quando la temperatura del modulo è prossima ai 45°C (in primavera e in autunno) e a 70°C (in estate). Questa caratteristica rende l'applicazione del pannello fotovoltaico Vitovolt 300 M-WA ideale in climi estremi.

Il coefficiente di declassamento della potenza in base alla temperatura è inferiore del 18% rispetto ai moduli tradizionali.

Il grafico mostra il variare della potenza al variare della temperatura, mettendo a confronto il nuovo modulo Vitovolt 300 M-WA con i moduli tradizionali.

Ambiti di applicazione: grandi impianti o edifici residenziali

Grazie alle sue caratteristiche di versatilità installativa il pannello fotovoltaico monocristallino ad alta potenza Vitovolt 300 M-WA si presta ad applicazioni in ambito residenziale, commerciale e anche industriale.

Negli impianti di grandi dimensioni vengono installati moduli con tensioni di lavoro fino a 1500V. Questo permette l'abbinamento con inverter di ultima generazione specificamente dimensionati per applicazioni industriali, garantendo un risparmio nella parte componentistica accessoria fino al 10%.

Per le installazioni in ambito residenziale invece il pannello fotovoltaico Vitovolt 300 M-WA è presente in tre versioni: Standard, Black Frame, con cornice nera, e All Black, interamente nero per un design più accattivante.

viessmann_ambiti_applicazione_modulo_fotovoltaico_vitovolt_300_M_WA.jpg

Certificazioni

Il nuovo pannello fotovoltaico Vitovolt 300 M-WA presenta tutte le certificazioni necessarie per essere installato anche in sostituzione di moduli esistenti su impianti legati ai vecchi Conto Energia: 

  • IEC 61215-61730
  • IEC 61701 (nebbia salina)
  • IEC 62716 (ammonia)
  • Classe di reazione al fuoco 1
  • Revamping